Tutorial costume di carnevale Cappuccetto Rosso e il Lupo.

da

E’ arrivato quel periodo dell’anno in cui ci troviamo coriandoli anche nelle mutande, l’aria profuma di frittelle e le città si colorano di bimbi in maschera. 

Personalmente da piccola non ho mai amato molto questa festa, troppo timida per godermi la compagnia degli altri, sopportare gli scherzi e sentirmi  a mio agio nei costumi. In poche parole sono sempre stata un orsetto che ama stare nella sua caverna in solitudine.
Ammetto però che c’è una cosa che adoro del Carnevale e che ultimamente me lo sta facendo rivalutare: confezionare in casa i costumi.
Come al solito se c’è da mettere in campo la creatività e un minimo di manualità sono in prima linea!



Nel blog ho già condiviso alcune idee, come il cappellaio matto con il suo coniglietto, i vari accessori per la fatina dei fiori qui, qui e qui e anche uno per gatti!!!
Per quest’anno ho pensato di creare per me e l’assistente un’accoppiata vincente: cappuccetto rosso e il lupo!
Vi stupireste nel sapere quanto poco possa costare confezionare due costumi casalinghi rispetto al comprarli in qualche centro commerciale. Senza contare che secondo me sono mille volte più belli di certe versioni di dubbia qualità che si vedono nei negozi.

Ma non perdiamo altro tempo e veniamo a noi, partendo dal materiale necessario!

CAPPUCCETTO ROSSO:
pile rosso
nastro rosso

LUPO
Orsetto grigio (è una versione del pile molto pelosa)
Pile panna
Cotone grigio
Elastici per polsini
Bottoni automatici
Un vecchio cappellino grigio

PROCEDIMENTO CAPPUCCETTO ROSSO

Prendete un quadrato di pile e piegatelo in quattro, facendo in modo che la diagonale corrisponda alla lunghezza desiderata per il mantello.



Disegnate con una penna per stoffa un arco in corrispondenza dello spigolo in basso a sinistra



e uno più piccolo che formerà l’incavo del collo nell’angolo in alto a destra.



Tagliate quindi la stoffa in eccesso in entrambi gli angoli.



Aprite il cerchio così ottenuto e tagliatelo partendo dal perimetro fino all’incavo del collo.



Passate quindi alla realizzazione del cappuccio. Disegnate una sagoma simile a questa in foto basandovi sulla grandezza della testa di chi lo indosserà e riportate il disegno su due pezzi di pile posizionati dritto contro dritto.



Ritagliate la sagoma tenendo insieme le due parti del cappuccio con gli spilli. Cucitele insieme solo lungo la curvatura più grande (non nella parte dritta e nell’incavo del collo).



Tagliate la stoffa in eccesso. A questo punto riprendete in mano il mantello e fissate, dritto contro dritto, quest’ultimo al cappuccio. Devono corrispondere le due parti adibite all’incavo del collo. Nello specifico il cappuccio verrà posizionato nella parte interna del mantello. Durante il fissaggio con gli spilli create delle piccole pence al cappuccio. Cucite insieme il tutto.



A questo punto il vostro mantello è pronto, non vi resta altro che cucire due nastri per chiuderlo quando lo indossate.



PROCEDIMENTO LUPO

Disegnate su della carta di recupero il cartamodello della salopette che andrà a formare il costume. Questo è formato da due parti, una delle quali con le bretelle che andranno a chiudere il tutto con i bottoni automatici. 
Per realizzare il cartamodello potete basarvi su un vestito che avete già a casa oppure allargando questo se come me volete farlo indossare sopra la giacca.
Tagliate partendo dall’orsetto grigio le due parti del costume e sul pile panna un ovale per la pancia.



Se il materiale da voi scelto per il costume tende a sfilacciare è bene rifinire la parte delle bretelle (sia davanti che dietro) con del cotone. Per farlo prendete un rettangolo di cotone grigio e rifinite il lato interno con uno zig zag o simile. A questo punto mettete dritto contro dritto cotone e orsetto e cucite lungo i perimetri delle bretelle. Tagliate la stoffa in eccesso e rigirate il lavoro.



Mettete da parte momentaneamente il lavoro svolto e passate alla realizzazione della coda. Per farla è sufficiente disegnare la sagoma sulla stoffa, dopo che l’avete messa dritto contro dritto. Cucite il perimetro ad accezione del lato corto e tagliate la stoffa in eccesso.



Risvoltate la coda e fate in modo che in lato aperto sia leggermente rivolto verso l’interno, in modo che non ci siano parti in vivo in evidenza. Cucitela al retro del costume (quello con le bretelle).


Cucite l’ovale panna nella parte davanti del costume, in corrispondenza della pancia.

Posizionate le due parti del costume dritto contro dritto e cucite lungo i lati esterni e nel cavallo, lasciando invece libere le parti delle bretelle.



Lasciando il costume ancora al rovescio, inserite in prossimità delle caviglie i polsini elastici e fissateli a queste con gli spilli.



Cucite polsini e caviglie insieme e risvoltate il lavoro.



Prendete le misure su dove volete attaccare i bottoni automatici per le bretelle e metteteli con l’apposita pinza. La salopette è pronta!


A questo punto passiamo a decorare il cappellino.
Per le orecchie disegnate due parti su pile panna e altre due su orsetto. Posizionatele dritto contro dritto e cucite tutto lasciando lo spazio per risvoltare. 

Ripiegate verso l’interno la parte aperta delle orecchie, piegatela leggermente per dare una forma più realistica e cucitela a macchina per tenere fermo il lavoro ed essere agevolate quando le attaccherete al cappello. 


Per finire cucite a mano le orecchie così avrete meno difficoltà a staccarle per poi riutilizzare il cappellino normalmente.



Ed ecco che con semplici materiali e un pomeriggio di cucito creativo avrete i vostri originali costumi di carnevale.



Se volete potete aggiungere al costume di Cappuccetto Rosso un cestino in vimini coperto da un tovagliolo a quadretti.



Buon divertimento a tutti e viva i coriandoli in ogni angolo!
Sara

Post realizzato in collaborazione con Prym.

Ti potrebbe interessare anche…

WET BAG, COS’E’ E COME SI USA.

Uno dei gesti più importanti che possiamo fare per il nostro Pianeta è quello di ridurre il consumo di prodotti usa e getta. Sai quali sono, di questa categoria, tra i più inquinanti? Pannolini e assorbenti.Perchè quindi non provare a passare a soluzioni lavabili e...

leggi tutto

SACCHETTO PORTA SAPONE

Ami i cosmetici solidi ma non sai mai come usare i pezzetti di sapone o shampoo solido che ti rimangono alla fine? Effettivamente non sono il massimo della comodità ma noi odiamo gli sprechi, vero?Per questo ho pensato di produrre per lo shop i sacchetti porta sapone...

leggi tutto

Zero waste per principianti

Ormai l'abbiamo capito tutti, non possiamo più aspettare per rimediare ai danni che abbiamo creato al nostro Pianeta. Se sei qui a leggere sono sicura che anche tu vuoi fare la tua parte ma forse sei un po' intimorito per i cambiamenti che devi apportare e non sai da...

leggi tutto

L'autrice

Sara è l'anima e il cuore dietro tutto il mondo green di Sogni Risplendono.
Da sempre appassionata di ambiente, natura, autoproduzione e del saper fare, ama condividere con gli altri tutte le sue piccole grandi scoperte. Convinta che i grandi cambiamenti partano dai piccoli passi di ognuno di noi.

4 Commenti

  1. RobbyRoby

    bravissima. E voi siete stupendi. Ciao

    Rispondi
  2. Carmen

    Ma che belli siete?!? Stupendi i vestiti! Ho fatto per mia figlia un vestito da Cappuccetto Rosso, quando aveva credo tre anni e mi hai fatto ricordare come era felice nella sua mantellina rossa con in mano il panierino con le "focazze" per la nonna, come diceva lei!

    Rispondi
  3. Sogni Risplendono

    Oh mamma, che dolcezza infinita! Grazie per aver condiviso con me questo ricordo speciale.

    Rispondi

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *